Famiglia sì. Ma le corna? no/sì

hqdefault

Nonostante la, vogliamo chiamarla drammaticità in senso teatrale?, della questione a me tutto questo rinnovar crociate sulla famiglia e sui diversi generi possibili di famiglia sembra una farsa; e della fioritura di questa farsa coglierei un fiorellino bruttarello intitolando la questione: “ma le corna no” ovvero, meglio ancora, “corna libere per tutti.
Siccome, infatti, sono persona di età adulta e che dunque un po’ ne ha viste, aggiungerei solo che dopo aver assistito al sistematico scombinare del vecchio puzzle della Famiglia nel nome della emancipazione di tutto, coppia compresa, mi vien difficile sostenere con il dovuto zelo il furore matrimoniale di chiunque.
A me la famiglia piace, ma la difenderei, se fossi proprio costretta, sommessamente nel mio e non facendone una ennesima volgare e chiassosa sbandierata di, mi sia consentito, mutande.

C’è chi giura sui libri e chi no

barack_obama_giuramento
Il nostro premier dice che non ha giurato sul Vangelo.
E probabilmente la sua è una dichiarazione ad effetto che può piacere a molti.
Il mio parere conta, come è giusto, meno che nulla, ma mi va di ricordare che il presidente USA giura sulla Bibbia (ahahahah che vogliamo dire? sarebbe un medievalista?)
Tutta questa discussione, famiglia compresa, a me sembra sia fondamentale soccorso al distogliere dai problemi seri, e troverei molto più coinvolgente disquisire se sia meglio la mortadella di suino o quella di pollo. [‘ndove che li polli (oppure li faggiani) potessimo esse anche noi italiani, n’se sa mai, vedi caso].

Diario e pioggia in prosa

Jpeg

Jpeg

La pioggia mi piace larga, a chiazze, a pozzanghere.
La pioggia mi piace senza vento; continua, fitta, che dilava.
In questa foto è una pioggia tramite il vetro, in questa foto la pioggia è una lente che allarga, sfuma i bordi, unisce.
E’ una pioggia quieta e capace imbevere il terreno fino alle radici nascoste degli alberi, fino ai grani e ai semi che germogliano.
Una pioggia per cui ringraziare.

Diario e violino

Scrivo ascoltando.
I pensieri miei s’inchinano devoti alla musica.
Dal canale 5 rai della filodiffusione stanno trasmettendo il concerto in re maggiore per violino e orchestra op. 61 di Beethoven,, al violino Shlomo Mintz suona con la Philharmonia Orchestra diretta da Giuseppe Sinopoli
Accanto al mio pc ho sempre qualcosa che trasmette musica.
E anche se ci fosse qualche altro suono, qui intorno, non lo sentirei.
Catturata esattamente come se la musica fosse un gorgo, una corrente ; o lo scorrere del fiume.