Archivi tag: giornali

giornali? smettere il vizio

la mia cattedra, di Italiano

Smettendo di acquistare quotidiani non perderemmo poi molto, tanto più che i vari tg e le rubriche di cosiddetta informazione non fanno altro che leggerci, con sussiego devoto, pezzettini per così dire salienti della stampa. Anche io leggevo quotidiani, almeno due ogni mattino, la domenica tre.
Ho anche aderito, quando insegnavo, a un progetto del Corriere: il quotidiano in classe, e tanto era seria la mia convinzione che ogni mattina prelevavo un pesante fascio di quotidiani li portavo a scuola. Era una fatica fisica pesante; infatti l’edicolante che graziosamente aveva accettato di ricevere il pacco di giornali me li faceva trovare a terra e non mi aiutava a sollevarli.
All’ingresso soavi colleghi mi apostrofavano: giornali! e pretendevano di accaparrarsene copie che io invece difendevo per i miei ragazzi.
A cosa è servito tanto zelo?
E’ servito a vivere fino in fondo una convinzione e a maturarne una diversa: fanno vergogna.

Fazio & Floris : gatto e volpe?

GATTO E VOLPE ?

Va a finire che mi prenderò una immeritata fama come grillina. Tra l’altro trovo l’epiteto divertente e frizzante. Grillina: cri cri cri. Per me sarebbe un salto, uno svolazzo spericolato. E non sono tentata, ma… Ma come si fa a subire senza sobbalzare di fronte all’ennesima spettacolarizzazione sponsorizzata in RAI di due superpotenze mediatiche, Fazio che intervista Floris per parlare, in buona sostanza, del libro di quest’ultimo?
Imperdibile, signora mia, imperdibile.
E così i due si scambiano quiete e, per me, repellenti cortesie in un’Italia della crisi economica e politica e dintorni sciorinando tanta arroganza fino a sostenere che gli altissimi stipendi sono difficili da accettare per chi non li prende ma, tant’è, se non li meritano Razzi e Scilipoti (e qui l’applausomentro  a comando scatta, ma è facile come sarebbe citando i 40 ladroni di Ali Babà) tuttavia li meriterebbero i politici eventualmente bravissimi, anzi, signora mia, eccellenti, e come no? Di quelli abbiamo fortemente desiderio, come è noto.
Mi sono proprio stancata di questi cortigiani lustri ben pagati: ormai sono al rifiuto, al rigetto, all’orticaria da contatto televisivo. Siamo tutti ormai all’insofferenza verso chi ci consiglia di mangiar patate invece che bistecche, di chi ci fa la predica perché potremmo aver sbagliato discount o tipo di laurea (per loro è tutto uguale) o perché le nostre proteste non sono saviamente ragionate.
Per adesso continuino pure, in leggerezza, a navigare pensando che loro sono i marò fucilieri, e noi miserabili pescatori indiani, pirati in pectore per giunta! Ma forse c’è un’India anche per loro. Vi prego, non scherzate col fucile.