Dei delitti senza pene


Ogni volta che si definisce “disgrazia” un delitto si compie fino in fondo l’ipocrisia del profitto di coloro che, quando si chiede che i controlli sugli impianti siano seriamente eseguiti, e che i controllori siano a loro volta controllati, fanno spallucce, ti chiamano menagramo, ti dicono che esageri e che: “ma cosa vuoi che succeda?”
E purtroppo invece succede con navi, autostrade e ferrovie; ma accade anche con l’impianto del gas di casa, con quello dell’ascensore o del riscaldamento.
E succede anche con le donne che denunciano ma poi il violento è libero come l’aria.
Ma sì dai: “cosa vuoi che succeda? Quanto esageri!
“Per tacere, infine, degli “incidenti” o “disgrazie” sul lavoro.
E continuano a chiamarle disgrazie, sfortune, eventi eccezionali. Sono solo delitti

scrivi il tuo commento :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...