Archivi del giorno: 21 Maggio 2020

Metti un virus, a febbraio

Febbraio 2020, al crepuscolo, in un barcone sul Tevere american_quarantine._johnsons_new_chart_of_national_emblems_1868

Cap.Consapevole : Abbiamo un problema sanitario!
La ciurma (in coro): Cos’è un problema? (Il Consapevole tenta una spiegazione dettagliata)
Cap.Consapevole: Gira un virus letale! Forse addirittura un virus spaziale o un fantavirus grossissimo! Sveglia! Dove avete messo il dossier “piano per emergenze sanitarie?”

La ciurma (in coro): Cos’è un piano?
Ministra 1 (tintinnando orecchini chandelier) : Svelti però che c’ho appuntamento con il parrucchiere, ho già la ricrescita e devo incontrare i braccianti mica mi posso presentare così.
Ministra 2 (frugando nel beauty): Eh sì svelti che mi sono persa l’imbuto e devo scrivere una circolare dettagliata, sennò fanno come gli pare.
Ministro X (preoccupato): Sì sbrighiamoci, io devo ancora parlare con Ursula che vuole assolutamente il nome del parrucchiere di mia moglie.
Cap.Consapevole: “Oh Signore! Ragazzi, sveglia! È una cosa seria! Me lo ha detto anche…
La ciurma: (coro di sghignazzamenti) Ora non attaccare con Padre Pio e papa Francesco, c’hai rotto, adesso pure il vairus!
Cap.Consapevole: Io sono consapevole dei vostri gravi impegni, li conosco, ma questa volta pare non sia un virus che si cura con una bottiglia di rum; dunque dove avete messo il piano di emergenza sanitaria?
La ciurma in coro: Cos’è un piano? (seguono altri sghignazzi e cachinni)

Cap.Consapevole: OK, chiudi tutto. Forse non se ne accorge nessuno.