La realtà della meritocrazia

thumb_IMG_3308_1024Forse qualcuno si sarà accorto che le suggestioni meritocratiche mettono tutti gli uni contro gli altri, che non valorizzano davvero il merito né il coraggio o la luce dell’intelligenza, bensì le cordate, le arrampicate, la protervia dello sgambetto. In queste pratiche sono maestri i più lontani dalle prassi civili e i più vicini alla legge della giungla. Da non confondere, tuttavia, il richiamo animale alla giunga e alle strategie della volpe e del leone che erano state teorizzate per evitare le trappole e sgomentare i violenti. Golpe a conoscere e’ lacci, e lione a sbigottire e’ lupi scrive Machiavelli, ma scriveva per il Principe, per chi volesse ottenere il potere in un’epoca sostanzialmente violenta e corrotta, non per una società retta da una Costituzione pensata per garantire diritti e doveri, per costruire un bene comune e non per prevalere.
E tuttavia: nessuno riuscirà a frenare, con la buona volontà, questa sorta di libidine a prevalere con tutti i mezzi. Nessuno con la contrapposizione netta.
Penso che l’unica via sia quella di rinnegare quelle suggestioni meritocratiche per ritrovare la via della ragione che argomenta e svela le trame delle cordate, gli inganni meschini, le subdole violenze della malizia.
Nubi sempre più fosche si addensano. Il cielo non è sempre blu.
Non sono ottimista, ma sarebbe pericoloso o imprudente esserlo.

Annunci

3 risposte a “La realtà della meritocrazia

  1. Pingback: La realtà della meritocrazia — Notecellulari | Il Blog di Tino Soudaz 2.0

  2. non sei e non potresti esserlo .. è vero .. comunque .. stasera nel programma ante-prandiale serale di Frizzi una insegnante , un laureando in medicina , ma in realtà tutti i concorrenti ,non sapevano che il sinonimo ‘ anguria’ è altrimenti detto ‘ cocomero ‘.. ma questa mia è una superficiale considerazione … scusami ! credo comunque che ci troviamo immersi a galleggiare in mezzo ad un mare di mediocrità senza orizzonte !

  3. Non è superficiale, Umberto, ogni giorno cogliamo questi fiori di un’ignoranza crescente e che ci sgomenta.

scrivi il tuo commento :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...