Chef arroganti e giudici strafottenti

Come è buona lei, signora giuria.
(A proposito di gare in tv)

Vorrei sbagliare, ma mi sembra che siano in aumento le trasmissioni tv che esaltino sempre più insistentemente il cosiddetto merito, la competizione, la supremazia di un “campione” ottenuta in gare tra persone che accettano di lasciarsi maltrattare, strapazzare e perfino sfottere e insultare, con ostentato cinismo da parte dei giudici, anche sul carattere, l’intelligenza, le capacità fisiche o manuali o intellettive, o sull’attitudine alle relazioni sociali.
Se questo accadesse perché una giuria televisiva (di cuochi, di gente di spettacolo o simili) avesse lo scopo di formare e, o selezionare persone utili al bene sociale comune sarebbe comunque faticoso da accettare, ma forse sopportabile.
Invece no: assistiamo (sempre che si abbia abbastanza pelo per sopportarlo) a gare di presunta cucina, presunto talento, presunte abilità artistiche o peggio.
Vediamo persone che strisciano accettando giudizi e valutazioni anche umilianti nel nome di una frittura o di una esibizione fisica.
Sono preoccupata e disgustata.
Ovviamente mi riferisco a competizioni tra persone comuni, non ai Vip del genere isola dei famosi o Ballando con le stelle, anche se… il costume non è certo educativo nè elegante.

Annunci

scrivi il tuo commento :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...