Modeste ragioni del nostro scontento – 1

immagine da web, la compagnia Kalambur, al Teatro di Venezia con un’interessante riscrittura de Il Bugiardo di Carlo Goldoni. 2011

Quanto più pomposa ed enfatica si esibisce la propaganda (ehem pro-paganda…) tanto più potremmo dubitare del suo contenuto.
Per farla breve, immaginiamo per un attimo il prototipo della persona bugiarda, fanfarona, ammiccante, allusiva, piaciona; la persona dell’imbonitore e dell’imbroglione o, perchè no, della maliarda ammaliatrice: beh quella o quello.
E potremmo mai fidaci?
Invece tanti si fidano.
Ecco qua una piccola ragione del nostro scontento.

Annunci

scrivi il tuo commento :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...