La guerra tra poveri è già tra noi

Ok, ok: spariamo pure sul pubblico impiego, ci piace vincere facile, vero?
Ci piace lo slogan invece che la riflessione critica.
Ma facciamo un giro sulla giostra della ragione, facciamoci anche qualche domanda non difficile.
Se nei ministeri, negli uffici pubblici e comunque dove esistono dipendenti statali c’è chi lavora male, poco, svogliatamente, rubacchiando lo stipendio e così via perchè non diciamo, invece di alzare barriere di astio che fanno male e peggio, perchè non diciamo che ci sono dirigenti pagati profumatamente che si disinteressano di far lavorare i loro sottoposti, che non seguono la quotidianità del lavoro, che approfittano del loro potere per trarre vantaggi personali e danno pessimo esempio?
Perchè invece di digrignare i denti contro i travet (anche se a volte se lo cercano) non denunciamo che i dirigenti, i direttori, i manager pubblici sono nominati a chiamata, fanno razzie invece che sviluppare il lavoro e controllare che sia ben eseguito e poi, fatto il danno, se ne vanno con liquidazioni da Paperoni e con la benedizione del Renzi di turno?
Perchè non riflettiamo, perchè ci hanno chiuso gli occhi, perchè cerchiamo il capro espiatorio più facile, e lasciamo pascolare i caproni indisturbati.
Amici miei, riavviamo il cervello: scusatemi se non uso un tono ameno, ma era la frase che dicevo ai miei ragazzi a scuola: accendete il cervello e, se è il caso, riavviatelo anche.
Con amicizia saluto.

Annunci

scrivi il tuo commento :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...