Europa: un semestre da sogno

Fumando un semestre da sogno

C’era una volta, e c’è ancora,
un sindaco da sogno
che diventò leader da sogno,
poi segretario da sogno
e infine presidente da sogno.
Il paese del presidente da sogno
sognava un’Europa da sogno e,
sognando sognando, 
ebbe in sorte un semestre da sogno.
Il presidente da sogno,
molto amato dagli inventori di parole da sogno,
sciorinava i suoi tappeti di parole
da sogno. Tappeti volanti nel sogno.
La tv da sogno invitava tutti a sognare;
infatti sviolinisti sviolinanti sogni di parole
lanciavano semi oppiacei di parole da sogno.
Tutto il paese sognava e si beava del sogno.
I sogni diventarono desideri di sogno
e fu così che la realtà
diventò solo un sogno: un brutto brutto sogno.
Ma nessuno volle smettere di sognare
mentre un vecchissimo vecchione
si dondolava su una ragnatela: da sogno.
Ghignando non poco.

Annunci

scrivi il tuo commento :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...