Cortina, dicembre 2013: Il black out dell’oro scontento

Grigio è il cielo e nuvoloso
e la neve scende ancora
nell’albergo assai stelloso
il riccastro con signora
geme al freddo inusitato
col sedere congelato
“Ah tesovo, che disdette!
che Natale da bavboni!”
“Pensa a me che c’ho alle tette
congelati i siliconi!”
Fuori nevica, è tormenta,
dentro pure la piscina
con la sauna è tutta brina;
dal paese suo lontano
la Befana ha preso in mano
una scopa rompighiaccio:
“Ah destin beffardo! io taccio
ma quest’anno anche ai ricconi
congelavansi i … balloni.”

Annunci

scrivi il tuo commento :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...