I servi e il balcone

Tiè

E dal balcone-orpello
di palazzo Grazioli
lui canta lo stornello
a sguaiati usignoli,
fa il verso dell’ombrello
a modesti manipoli
che offron tremanti il collo
d’inconfessati tremòri.

 

Aggiornamento del dopo-voto di fiducia: ve l’avevo detto, no?

Annunci

scrivi il tuo commento :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...