Pochi congiurati e vita da beati?

A proposito di pochi e molti.
Come disse Giulio Cesare: “non facciamoci impressionare da solo ventitre (leggasi 23) facinorosi che ti minacciano di coltellate.
Fuori ci sono i Romani che mi amano, e sono MOLTI ma molti di più.” E morì. E finì la Repubblica. E iniziò l’epoca imperiale.
Quindi penso siano fuori strada coloro che ignorano con sufficienza quelli che dissentono dicendo che sono pochi, che sono una minoranza.
ne bastarono 23 per spacciare il grande Cesare, quello del Rubicone, quello del veni vidi vici, quello che arrivò in Inghilerra senza aereo

3 risposte a “Pochi congiurati e vita da beati?

  1. Reblogged this on Il Blog di Tino 2.0 Mah! and commented:
    Sei sempre molto brava nei tuoi esempi

  2. Eh, come ci vorrebbero oggi quei 23 !!! Ancora una volta la presa in giro è stata perpetrata! Su tutto, come al solito, hanno vinto la paura di rinnovare e il terrore di spostar le terga dalla comoda poltrona !
    Andrea
    P.S. Ti ho inviato mail di invito al prossimo spettacolo di Maggio. fammi sapere. grazie

scrivi il tuo commento :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...