Attenzione: la paura fa male solo a te – di Mariaserena

il silenzio della paura genera sottomissione
Aumentano, via tv e media vari, i livelli delle paure indotte.
Attenzione alla paura, cerchiamo di combatterla e di non farci suggestionare.
Siamo sistematicamente travolti da fiumi di parole su:
a)malattie rare e fatalmente senza farmaci (con questua-telefonica sennò non si fa ricerca…!?)
b)malattie frequenti e fatalmente inevitabili (correte dal medico, tanto è assente)
c)furti e ammazzamenti di vecchiette e non (rom-romeni ovunque!! i badanti killer aumentano più dello spread..)
d)violenze-stupri-rapine-massacri di cittadine/i indifesi (chiamate le forze dell’ordine tanto sono impotenti)
c) casi irrisolti di sparizioni (cercate dietro casa, stanno sempre là)
E potremmo continuare. I ¾ dei messaggi mediatici ci inondano di terrore. Perfino il divertimento è d’obbligo sia mozzafiato.
La domanda dovrebbe essere: CUI PRODEST? ovvero a chi giova e perchè?
Ipotesi: spaventarsi isola, chiude, fa tacere. Loro parlano e tu ti ammutolisci di terrore.
E il silenzio terrorizzato ci fa accettare la carità pelosa di una situazione economica-sociale e politica che ci dissangua impunemente.
Lo spread, a questo punto, è un diversivo da godere. Voluttuosamente.
Un botto ci risolleverà (il morale?).

11 risposte a “Attenzione: la paura fa male solo a te – di Mariaserena

  1. Da riflettere: la paura copme forma di controllo sociale. Nulla di nuovo sotto il sole

  2. Vero Gianni, nulla di nuovo! Infatti scrivo “aumentano” i livelli delle paure. e potrei precisare che aumentano mutando. La veste dei vecchi fantasmi, diventata mediatica, ha forza invasiva capillare e la sua potenza mi sembra ne venga amplificata. Pensavamo di esserci liberati di molti tabù, timori, frustrazioni, forme di ignoranza e superstizione, invece sono stati solo sostituiti con altri. Abbiamo ottenute molte “liberazioni” che però sono state realizzate, a me sembra, all’insegna di nuovi conformismi.

  3. Un popolo impaurito giova al potere che potrà gestirlo a piacimento facendo leva sulle sue paure. Un caro saluto. Pietro.

  4. Campagna nazionale contro i botti. Fanno male ai timpani dei nostri animali domestici. Non concludiamo con un botto, ma con un grande abbraccio rigenerante! Quanto alla paura ne so qualcosa: ho visto gente accettare di tutto, ma proprio di tutto sul lavoro, per paura di perderlo: non esiste stupidità più grande. Solo uniti si vince, solo tutti insieme… e senza paura.

  5. Sara è vero, è giusto che nemmeno gli animale subiscano la paura.

  6. Pietro, è proprio così: la paura colpisce tutti e queste nuove paure (ad esempio quelle che ci inducono a versare denaro per “cause”) sono insidiose.

  7. la paura fa 90! ma se ci mettiamo in 90 la paura scappa 🙂
    la paura che ci vogliono far vivere ci porta ad isolarci, allora sì avremo paura: la paure dell’essere soli, indifesi, incompresi…in-umani. Ma l’uomo per sua natura è un “animale sociale”, l’appelo è per la ricostruzione di una società umana senza fantasmi.

  8. mi è scappato il dito: APPELLO (2 l) 😦

  9. con o senza le doppie sottoscrivo Grandipepe. E a esser novanta non ci vuole un’impresa insuperabile. Già ora siamo in più di due!
    Mi piace molto la tua frase “una società senza fantasmi”. La vorrei anche io!

  10. Per far scappare la pura, mi ci aggiungo anch’io 🙂

scrivi il tuo commento :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...