PONTEFICI SULLE MONTAGNE D’ABRUZZO

Foto scattata dall’A24 – Sera sul Gran Sasso

Il vento e la pioggia battono aspramente questa giornata in cui torna la neve sulle Alpi e il resto dell’Italia subisce le intemperanze di una primavera sciroccale. Oggi il Papa va in Abruzzo a visitare le persone e i luoghi più colpiti dalla tragedia.

Su quelle stesse montagne Papa Wojtyla si rifugiava, più spesso quando la sua salute era ferma, ma anche dopo avere subito l’attentato dell’1981, a sciare e riposare. A lui è stato dedicato una vetta del massiccio del Gran Sasso, chiamata prima ‘Gendarme’, e che ha assunto il nome di “Sentiero Papa Wojtyla”.

E’ ancora nel cuore di tutti la sorpresa per quella straordinaria figura che, in incognito, usciva dal Vaticano con l’automobile del suo Segretario, risaliva gli Appennini lungo l’Autostrada A2 e si presentava in tenuta sportiva agli impianti sciistici. Papa Giovanni Paolo II faceva la fila insieme agli altri, ad Ovindoli, senza essere riconosciuto.

Oggi il Papa Benedetto XVI è atteso con affetto ed emozione là dove egli si sarebbe voluto recare da subito per portare consolazione ai sofferenti e agli afflitti.

 

Un viaggio per portare la speranza.

Spes salvi.

Annunci

scrivi il tuo commento :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...