Buon Natale dal mio gufo Mosè (salvato dalle acque)

Eccolo qui il gufetto, trovato sulla battigia ad Ostia, raccattato e spolverato e denominato Mosè. Un innocuo gufo inopinatamente marinaro. Sono stramberie naufragiche, illogiche simpatie per me irresistibili.

Buone feste, perchè ce la possiamo fare anche noi !

Annunci

8 risposte a “Buon Natale dal mio gufo Mosè (salvato dalle acque)

  1. ma infatti come diceva scialpi siamo isole nell’oceano della solitudine ehhehehehe 🙂 (mi faceva tanto ridere sta frase ehhehehe)

  2. a te e ai tuoi cari i miei auguri di un felice santo Natale e di un anno nuovo pieno di gioia e di cose belle

  3. Cara Maria Serena, affettuosi auguri di Buone Feste e Sereno Natale.

    Un abbraccio
    annarita:)

  4. Grazie a tutti!
    Come cartolina di Natale credo che il gufo Mosè non avrà rivali 😉

  5. Ciao, sono passata per lasciare un saluto, e gli auguri per le feste. Questa immagine è un particolare del mio Presepe. La notte di Natale posterò il filmato, se interessa puoi passare .Un grande abbraccio franca

  6. E’ un pò che non passo, in questi gironi è tutto un trambusto.

    Ma non potevo non farti gli auguri: auguroni!!!!!!!!!

  7. Tanti Auguri di Buone Feste
    Vinicio

  8. Messaggero che viaggi in umiliati borghi,
    tra rumorosi silenzi,spingi degradati usci,
    avvisami dell’arco d’argento che balena sui tetti.
    Con l’arido occhio indicami,amico mio,dove finisce
    l’algida notte.
    Appeso al tuo arto raggiungerò il limite del quartiere latino.
    Arriveremo con l’ultima partenza da Beverly Drive
    e con l’ultimo goccio di bourbon nella mia desertica tasca .
    Ti prego spingimi avanti,messaggero silente.
    Tra le mie disarticolate membra troverò
    una ragione per non fiatare.
    Aspetta,racconta di quella ragazza che
    credendo in incontaminate vesti si risvegliò
    come la singolare madre di un grande re.
    Perché ti fermi adesso? Voglio andare avanti.
    Allora il mio mento,sfiorato, accompagna
    come con un soffio che gira il mio capo:
    un esausto fluorescente,come una vecchia reclame,
    mi ricorda la rinascita dell’Uomo in quella taverna puzzolente.
    Ecco Mr Uomo ,scarta tra i fogli stropicciati di questo giornale
    ti presento il mio cuore vagabondo.
    Vecchio,benedetto neon rosso mi rinnovi il percorso,
    chiara linea bianca tra gli angoli neri di questa città.
    Prat Pratico

scrivi il tuo commento :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...